mercoledì 30 maggio 2012

Un rene per un iPad


Organ donor Hu Jie



Ancora non riesco a capacitarmi di questa notizia, l'Organizzazione Mondiale della Sanità stima che 10.000 operazioni di mercato nero, che coinvolgono organi umani hanno luogo ogni anno.

Prove raccolte da una rete mondiale di medici mostrano che i trafficanti sfidano leggi destinati a ridurre le loro attività e i loro incassi , a fronte della crescente domanda internazionale di reni da trapiantare, guidati dall'aumento del diabete e altre malattie.

I pazienti, molti dei quali andranno a Cina , India o Pakistan per un intervento chirurgico, possono pagare fino a $ 200.000 per un rene, a bande che raccolgono organi da , persone disperate e vulnerabili, a volte per $ 5.000.

The Guardian contattato un intermediario di organi in Cina che ha pubblicizzato i suoi servizi sotto lo slogan "Dona un rene, per comprare il nuovo iPad!" Egli ha offerto £ 2,500 per un rene e detto che l'operazione potrebbe essere eseguita entro 10 giorni.

Mi domando come l'OMS ed i vari governi possano tollerare un fenomeno di tale portata e di così grandi proporzioni.
Possibile che pazienti di Asia Medio Oriente,e qualche volta Europa, vadano in Cina, sborsino dai 100.000$ ai 200.000$ per un trapianto, senza che via sia traccia di quell'enorme giro di denaro illecito, che nessuna nazione si adoperi per contrastare questo folle fenomeno?
E l'Onu che fa? Nessuno con un minimo principio di etica che si adoperi per scrivere la parola basta? E la Chiesa che è tanto critica sull'uso delle cellule staminali, non vede questo vero e proprio crimine nei confronti dell'umanità?

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...