lunedì 9 luglio 2012

Il Guardian e la nostra musica

Da grande fruitore di musica di ogni tipo e genere, non potevo non imbattermi con grande interesse in questo articolo del Guardian che fa una interessante riflessione sulla musica italiana degli ultimi decenni.
Il valutare le cose dall'esterno, senza gli stereotipi tipicamente italico/mediterranei, ci rende una fotografia del nostro panorama musicale ben diversa da quella cui ci ha abituati la stampa nostrana.
Ci rendiamo così conto che la genialità non è un patrimonio unico ed inequivocabile degli storici cantautori italiani, ma saltano fuori nomi che alle nuove generazioni sono praticamente sconosciuti.
Moroder, Eddy Huntington, Valerie Dore, Livin Joy, Paola e Chiara , oltre ai soliti Battisti, Celentano e compagnia cantante.
Fantastico il commento su PRISENCOLINENSINAINCIUSOL (1974) "Impermeabile ai cambiamenti di umore del pubblico, la posizione di Adriano Celentano come un icona nazionale non è mai stata messa in dubbio, in qualsiasi momento nel corso degli ultimi sei decenni. Una delle prime stelle a portare il rock'n'roll in Italia, famosissimo a livello internazionale per il notevole Stomp di Prisencolinensinainciusol. Progettato per suonare come l'inglese-americano fa, a persone che non parlano quella lingua, le parti vocali sono una sfilza di caratteri incomprensibili dall'inizio alla fine, tanto da metterli in una categoria simile alla gran parte del lavoro di Bob Dylan degli anni '80 in poi (io direi che suonano molto simili al Gramelot del Nobel Dario Fo). Accompagnato da  Raffaella Carrà , il suo video qui pubblicato del 1974 su Rai Uno, è uno degli spettacoli televisivi più perfettamente eseguiti che abbiate mai visto"


"Dallo Swing degli anni '50 fino all'attuale ondata di Euro-house, il DNA italiano corre in tutta la storia del pop contemporaneo."
Insomma vi invito a leggere l'articolo originale (che merita) e ad ascoltare le 10 tracce selezionate dal Guardian a sostegno di questa tesi.
La musica che vi ha accompagnato in tutti questi anni non vi sembrerà più la stessa.

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...