martedì 28 agosto 2012

An amazing weekend in Holland

Approfitto di una lunga sosta notturna in aeroporto per buttar giù due righe con le impressioni che ho ricevuto da questa breve ma intensa galoppata nel paese dei tulipani. E' la mia terza volta qui, ma questo straordinario Paese, con la sua gente, riesce ogni volta a colpirmi e a sorprendermi con la sua genuinità, semplicità ed attaccamento ai valori. Less is more, mi ripeteva uno dei miei mentori, e qui questo concetto si vede in tutto; nell'architettura molto pulita e di impatto, nell'urbanistica, nello stile di vita e soprattutto nella mobilita'.
O si va in bici, o si va a piedi/coi mezzi, e' comodo e non e' un disonore. Nelle straat enormi non si vedono sfrecciare tutti i Suv che si vedono da noi. Eppure il Paese ,e ovviamente i suoi cittadini, e' decisamente messo meglio rispetto a noi, ma nessun olandese sente il bisogno di fare lo smargiasso (o il bauscia, come si dice dalle mie parti) come invece e' regola nella mia "povera" Italia.
La serietà la si misura anche nella sobrietà!
Me ne torno a casa rigenerato nello spirito con la promessa di fare tesoro di tutto ciò che ho imparato. Perché in Olanda c'è solo da imparare, una potenza economica di questo calibro non e' stata costruita sulla sabbia (come invece lo sono le loro case e i loro grattaceli,che peraltro stanno in piedi benissimo !) ma su valori solidi e sul Commercio, il quale e' alla base di tutto ed e' il vero motore del Paese.
Una gran dose di talento e rispetto delle regole, rinsalda il tutto.
Dutch gentlemen, I lay my hat.

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...