venerdì 31 marzo 2017

il negozio del futuro

Il convegno di domenica dei Giovani Imprenditori di Confcommercio Varese ai Molini Marzoli di Busto Arsizio, mi da l'opportunità di mettere a fuoco alcune cose, in quanto l'argomento "Commercio"è sempre di grande attualità, con crisi chiusure ed effetti diretti ed indiretti sui centri storici, ma andiamo per ordine.
Intanto vediamo le interviste realizzate da Rete 55 di cui mi è stato richiesto un commento, che centrano alcuni importanti obiettivi 


A integrazione di questo speciale, sapientemente condotto da Matteo Inzaghi, si apre la discussione del convegno
qui di seguito alcuni tweet dell'incontro, che colgono alcuni dei momenti salienti 












A mio giudizio, ha colto nel segno l'intervento di Rudy Bandiera, che ha avuto il merito di mettere l'accento su alcune specificità troppo spesso ignorate , nel modo di fare impresa dei commercianti.
Illuminante questo suo articolo , e invito i miei lettori a seguirlo sui social per i contenuti che propone e soprattutto per il modo con cui li propone, che è di particolare stimolo.

Interessante anche questo articolo 

Negli Usa è iniziata l’apocalisse del settore retail vittima dell’e-commerce
Chiudono i negozi delle grandi catene del settore abbigliamento e accessori. Il colpo inferto dal commercio online adesso arriva a segno
È l’inizio dell’apocalisse. La fine del negozio fisico simbolo del capitalismo americano e la trasformazione in qualcosa di diverso, online, per gli Usa. Se ne parla da molti anni e tutti indicano che a soffrire sono soprattutto le catene di negozi che non riescono a offrire prezzi competitivi con i giganti della vendita online, mentre i negozi brick-and-mortar riescono a personalizzare il servizio e in parte a sopravvivere.Leggi articolo
 Mi ripropongo nelle prossime settimane di pubblicare contenuti che aiutino ad inquadrare quella che è la situazione attuale del Commercio

martedì 14 marzo 2017

Sanremo in Fiore 2017

Era qualche anno che non tornavo a Sanremo, l'occasione me l'ha fornita l'amica Sabina Di Mattia con cui ho collaborato all'allestimento del carro di Isolabona, ispirato a Wolverine. 
Come prima cosa ho scoperto questo paesino ligure che è sito poco prima di Apricale, che invece conoscevo già (vedi foto), mi riprometto al'mio prossimo giro in Liguria di farci un salto, se non altro vedere il castello a cui era ispirato il carro.
Infatti il personaggio di Wolverine , con i sui artigli,è stato posizionato come in fuga dal castello del paese. Con l'allestimento floreale, io e Sabina abbiamo cercato di valorizzare la produzione del territorio con le sue eccellenze, utilizzando splendidi papaveri, anemoni, anthirrinum, garofani, strelizie, violaciocche, Ginestra mimosa ed altre essenze di complemento , per creare una decorazione a masse di colore che ingrandisse otticamente il carro. Lo sviluppo in altezza lo abbiamo creato con lunghi rami di salice contorto utilizzato insieme a rami di pesco e prunus triloba.
Come sempre in questi casi, abbiamo lavorato a velocità supersonica ed abbiamo completato la parte floreale del carro, in sole 17 ore (dico sole, perché due floral con due assistenti, difficilmente riuscirebbero a fare di più in cosi poco tempo).
Bravi i ragazzi di Isolabona, che con pazienza ci hanno assistito per la parte tecnica strutturale, modificata anche in corso d'opera.
Globalmente un buon risultato, considerato l'impegno e le risorse a disposizione e devo dire che il gran numero di messaggi ricevuti, me lo hanno ampiamente confermato.
Grazie a tutti coloro che hanno tifato per noi,e chissà che non si replichi anche il prossimo anno !
Poi se vogliamo fare anche una barca fiorita come feci a Varend Corso Westland, si lavora con entusiasmo anche a quella.
Qui le splendide foto di Sanremo news

Alcune fasi del lavoro di preparazione

le riprese Rai di Linea Verde con Patrizio Roversi
Lo staff in parata

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...